Skip to main content

AZIONI FUORI POSTO / oltrepassare —– danza|sites pecific

Foto Ludovica Manzetti

Racconto un viaggio, siamo immersi nel verde del parco di Tor Fiscale, guidati da due viaggiatori, due nomadi, due “fuori posto”. Silvia Dezulian e Filippo Porro hanno riadattato la loro performance in un paesaggio in cui era difficile farlo. I loro percorsi sono solitamente in salita, in montagna; e della montagna, lungo i sentieri del parco di Tor Fiscale, sono riusciti pienamente a riprodurne le pendenze, le scalate. Ci hanno fatto esplorare un mondo nuovo, in cui non servono le parole per comunicare: ho seguito il loro passo, con la fiducia con cui si segue un parente stretto, senza fare domande, facendomi solo guidare dai loro movimenti e dai loro suoni. Indossavano due gerle, usate anticamente per trasportare oggetti di ogni sorta, trasformate poi in sculture sonore, che riproducevano fedelmente il loro passo, amplificandolo, trasportandoci nella fatica, ma allo stesso tempo nella bellezza del cammino del viaggiatore.
Nonostante fossimo a Roma infatti, sembrava di essere in un paesaggio sperduto e sconosciuto, in cui tutto è nuovo e da scoprire. Un’atmosfera antica, che rimanda al passato, con delle casette piccole, collocate in uno spazio verde e suggestivo, a solo un km da negozi, traffico e persone che corrono nelle loro vite piene di impegni. Un cammino intenso, in cui ci hanno pienamente coinvolto, in cui siamo stati partecipi dei loro traguardi, il mio cuore ha esultato con il loro, ha sentito ogni movimento. Il nostro corpo è diventato funzionale al loro, siamo diventati montagne, simulando una scalata, facendo una catena dove potersi aggrappare per arrivare in cima, una cima fittizia, ma che c’era eccome. Ognuno di noi si impegnava, come se dovesse davvero correre per farsi sostegno alla salita dei i due scalatori.
I paesaggi cambiavano, lo stato emotivo cambiava, il loro e il nostro. Le persone che abbiamo incrociato nel nostro cammino si chiedevano cosa stessimo facendo, perché seguivamo quei due ragazzi con tanta enfasi. Concluso il percorso ci siamo ritrovati al punto da cui eravamo partiti senza neanche accorgercene, potevamo essere ovunque in quel momento e, almeno per me, sarebbe andato bene lo stesso.
Un percorso in cui non mi sono mai chiesta “dove stiamo andando?”, in cui l’unica preoccupazione vera era quella di far arrivare Silvia e Filippo al loro punto di arrivo, contribuendo il più possibile affinché questo accadesse.
Un’esperienza a tratti onirica, che in un mondo come il nostro, in cui la realtà arriva sempre troppo netta e a gamba tesa, abbiamo avuto la fortuna di vivere. Ludovica Manzetti

Bio Compagnia
AZIONI fuori POSTO nasce a Trento nel 2019 dalla collaborazione tra i danzatori Silvia Dezulian e FIlippo Porro e l’artista visiva Martina Dal Brollo, con l’intento di riunire alcuni professionisti sul territorio e coltivare diversi ambiti della ricerca artistica. È un collettivo artistico multidisciplinare che opera nell’ambito della danza, dell’arte visiva e della tecnologia, attraverso progettualità e azioni performative in grado di relazionarsi ai luoghi e alle persone che li abitano. Dal 2020 organizza Danzare A Monte: una rassegna inedita di danza in natura a impatto zero sull’ambiente tra le montagne della Val di Fiemme in Trentino. Facebook  |  Instagram

AZIONI FUORI POSTO / oltrepassare

Silvia Dezulian, Filippo Porro: idea, progettazione, coreografia e performers
Martina Dal Brollo: idea, progettazione, sculture sonore
Gabriel Garcia: idea, supporto tecnico e modello 3D

Vincitore Pergine Arte Giovane, P.A.G. 2019
Vincitore Danza Urbana XL 2020
Vincitore Intersezioni FVG 2021

Progetto selezionato nell’ambito di Dancescapes/mobilità internazionale, azione a sostegno della circuitazione all’estero dell’Ass. Cult. Danza Urbana, con il contributo del MIC e della FdM di Bologna e Ravenna.

Foto in Gallery di Carolina Farina

Leave a Reply