WE ARE THE BIRDS OF THE COMING STORM

image description
 


 


 

 

 

sabato 22 settembre | h 21.30
Largo Spartaco | isola pedonale

 

danza | site specific | prima nazionale | 30’
|

WE ARE THE BIRDS OF THE COMING STORM

Ideazione/Messa in scena: Francesca Lombardo, Livia Porzio, Emanuela Serra.
in scena: Alagie Camara, Efosa Igbinogun, Amos Izevbokun, Monty Sunny.
disegno sonoro: Emanuela Serra.
una produzione DAB_ Dance Across Border
con il sostegno di: Centro Sociale Tor Bella Monaca, Cubo Libro e Spettatori Migranti.

   

liberamente ispirato a “Il verbo degli uccelli di Farid Ad-Din Attar

“Ho già fatto questo sogno. E iniziava sempre con una tempesta.” M.S.

Le tempeste non finiscono mai, vero? Vero.
Ma le tue ali sfidano i tuoni.Vero.
Siamo tutti: andiamo.
Siamo alati, Il cielo è condiviso, danziamo vicinissimi,disegnando traiettorie.
Se stiamo in formazione, non ci perderemo.
Se stiamo in formazione, supereremo valli e deserti.Teniamoci stretti con la coda dell’occhio.
Nel tempo in cui un corvo riempie la sua gola qui cento carovane e i loro viaggiatori scompaiono nel nulla.
un intervento poetico, uno stormo di creature in movimento.
Giungerà senza parole la risposta
e risuonerà nell’aria increspata il caos generato dal nostro incontro.
Guardateci: la tempesta sta arrivando.

Storms never end, right?
Right.
But your wings can challenge the thunders.
Right.
Here we are all, let’s go!
We are winged beings in a shared sky,
dancing sticky while drawing the course.
If we hold our formation we won’t get lost 
If we hold our formation we will pass over valleys and deserts. 
Get real tight looking out of the corner of our eyes.
The time it takes the raven to fill his throat up one thousand caravans of travelers are disappearing into thin air.
Imagine a poetic work, a flock of moving creatures.
The answer will come out, wordless, 
It will echo through the ruffled air after we met.
Look at us: the storm is coming.

 

Il collettivo DAB_Dance Across Border è attivo a Roma dal 2016.
Dab è un cantiere artistico che sviluppa progetti di formazione e ricerca artistica nei centri d’accoglienza per rifugiati e richiedenti asilo.
Il Collettivo, fondato da tre attrici/danzatrici,promuove forme d’ integrazione tra cittadini e migranti attraverso l’espressione artistica, con particolare attenzione al corpo, come strumento efficace di conoscenza reciproca e racconto individuale.Crediamo nell’importanza sociale, artistica e politica di un dialogo interculturale fra corpi in movimento.

DAB_Dance Across Border is active in Rome since 2016. DAB is an artistic shipyard that develops training and artistic research projects in reception centers for refugees and asylum seekers. The group, founded by 3 performers/dancers, promotes forms of integration between citizens and migrants through artistic expression, with particular attention to the body, as an effective tool for mutual knowledge and individual storytelling. We believe in the social, artistic and political importance of an intercultural dialogue between bodies in movement.

DAB website

profilo Facebook