Spettatori Migranti al Quadraro

«Sconfinare. Ancora.». Prima riunione di redazione del BLOG Attraversamenti Multipli curato dal progetto Spettatori Migranti/Attori Sociali

Prima riunione di redazione al Sottosopra di Largo Spartaco

Erano i primi di ottobre del 2016 quando per la prima volta con una decina di studenti della scuola di italiano di un Centro d’Accoglienza per richiedenti Asilo, arrivati in Italia da un paio di mesi, andavamo a vedere uno spettacolo di teatro. Nasceva così il progetto Spettatori Migranti/Attori Sociali, tra una lezione di scuola e un copione, tra un’intervista al pubblico e una registrazione audio sulla costituzione e su cosa ci aspettavamo dalla vita.

Ed eccoci qui, stasera, al Quadraro nel pub Sottosopra di Largo Spartaco a farci due chiacchiere in italiano per la prima riunione di redazione. Dal 15 al 29 settembre 2018 proveremo a dar vita al BLOG del festival Attraversamenti Multipli. Con sguardi dal Gambia, dal Pakistan, dalla Guinea Conakry, dal Mali e dall’Italia proveremo ad attraversare il festival, lo spazio urbano, le performance e questo tempo. Proveremo a sconfinare, ancora.

La Redazione

 

Il progetto Spettatori Migranti / Attori Sociali è ideato dalla redazione di Teatro e Critica, webmagazine di teatro e danza. È un laboratorio di cittadinanza attiva che punta all’interazione tra culture attraverso il teatro vissuto, da spettatori, come pratica sociale. La spettatorialità, l’esercizio di visione e la partecipazione ai processi creativi, la pratica della lingua, la successiva produzione di contenuti e la pubblicazione sul sito online, permette a chi di volta in volta entra nella redazione di far parte attivamente di una comunità culturale. La discussione sull’opera artistica, il processo critico, converge non solo sulle estetiche ma soprattutto sulla visione della società da parte dei suoi attori, migranti e non, e contestualmente su tematiche storiche, culturali e civiche. Il progetto, in modalità diverse, è proposto in realtà quali Centri di Accoglienza per richiedenti asilo, stagioni teatrali, festival e residenze artistiche.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento