NOYAU

image description
 


 


 

 

 

domenica 17 settembre | h 21
Largo Spartaco | isola pedonale balletto-civile

Sabato 14 ottobre | dalle h. 17
Calcata ( VT)

Domenica 15 ottobre | dalle h. 17
Faleria (VT)

 

performance danza (primo studio) | 25’
|

NOYAU

ideazione, coreografia e performance Daria Greco
suono Daniele Casolino
sostegno Scup Sport e Cultura Popolare

   

: “… Quando voglio immensamente bene a qualcuno non ne dico mai il nome a chicchessia. E’ come cederne una parte. Mi sono abituato ad amare la segretezza; mi sembra l’unica cosa che possa render misteriosa e meravigliosa la vita moderna per noi. La cosa più ordinaria divien deliziosa quando è tenuta nascosta…” (O.Wilde, Il ritratto di Dorian Gray)
La danzatrice Daria Greco indaga la segretezza: ciò che si nasconde dietro la scelta di custodire. Si allontana dalla manifestazione e volge il pensiero alla delizia di un prezioso innominabile. La rinuncia al dire ha una sua tangibilità, dispone di una realtà sua propria. Il dimostrabile, pur restando indimostrato, e il suo legame con l’autobiografia, diventano una mise en scène dell’intimo.

 

DARIA GRECO è una danzatrice contemporanea attualmente impegnata con Salvo Lombardo in Casual Bystanders, Twister, Present Continous. La sua formazione poggia le basi sullo studio del balletto classico. Nel 2002 dal Salento si trasferisce a Roma e inizia a studiare con Mauro Astolfi, Caterina Felicioni e Simone Ginanneschi. Con quest’ultimo fonda Out Rule, crew con cui lavora per molti anni. Nel 2010 è ballerina in Music Gate, programma televisivo prodotto da RaiGulp e Antoniano di Bologna. Nel 2013 incontra Marta Ciappina. A seguire Arkadi Zaides, Iris Erez, Roy Assaf, Ariel Freedman (Biennale Danza, Venezia). Nel 2014 vince un progetto europeo per frequentare la Scuola Romana di Circo. A San Francisco studia con Christine Calì, Adi Zlatin, Kathleen Hermesdorf, Katie Faulkner, Sara Shelton Mann, Lizz Roman. Tornata a Roma crea Brava (2014), e Oleandro (2015) e conduce classi di danza contemporanea a Scup, dove organizza momenti di ricerca per danzatori contemporanei.

profilo Facebook