Warning: Parameter 1 to wp_default_scripts() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.attraversamentimultipli.it/home/2015/programma/wp-includes/plugin.php on line 579

Warning: Parameter 1 to wp_default_styles() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.attraversamentimultipli.it/home/2015/programma/wp-includes/plugin.php on line 579
DESAPARECIDOS#43 | Attraversamenti Multipli 2015 | Programma

DESAPARECIDOS#43

image description

 


 



INSTABILI VAGANTI

venerdì 9 ottobre instabili vaganti
Garage Zero | Via Treviri
h. 21.30

 

teatro > performance site-specific | ’30 |
nell’ ambito del progetto europeo CONTACT ZONES performing arts in urban spaces

 

DESAPARECIDOS#43
Acción Global por Ayotzinapa

regia / direction Anna Dora Dorno
performers Anna Dora Dorno, Nicola Pianzola, Marta Tabacco, Hector Padilla Isunza
musiche originali / original music Alberto Novello JesterN
drammaturgia originale bilingue / original dramaturgy Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola
cura delle immagini e dello spazio scenico / video images and stage objects Giuliana Davolio
Produzione / production Instabili Vaganti


Tappe di produzione:
Marzo 2015 Megalopolis#43 – I° Studio |A Roma ! A Roma ! Rassegna a cura di Francesca De Sanctis, Teatro Due, Roma.
Aprile 2015 Megalopolis#43 – II° Studio | Festival Testimonianze Ricerca e Azioni, Teatro Akropolis, Genova. Supportato in residenza dal Progetto Genius Loci

   
 

Con DESAPARECIDOS#43 Instabili Vaganti vuole dar voce alla drammatica vicenda dei 43 studenti “desaparecidos” di Ayotzinapa, in Messico il 26 settembre del 2014. Lo fa partendo dalla propria ricerca ed esperienza di lavoro a Città del Messico, dalle testimonianze e i racconti degli studenti messicani coinvolti nel progetto MEGALOPOLIS ideato e diretto dalla compagnia.

Una drammaturgia originale, bilingue, fatta non solo di parole ma anche di azioni fisiche, suoni, canti, immagini che mettono insieme più voci, quelle voci che ancora adesso si uniscono al grido “Todos somos Ayotzinapa!” Un grido che continua ad animare le piazze di città del Messico e di molte altre città nel mondo, che rimarrà nei graffiti metropolitani e che si è diffuso attraverso il web come hastag, invadendo la rete.

Un esempio di come i mezzi di comunicazione di massa e il processo di globalizzazione possa servire anche a mantenere viva l’attenzione su alcune vicende, sensibilizzando l’opinione pubblica e facendo rimbalzare l’informazione a livello internazionale, per chiedere chiarezza e giustizia.

Una performance forte, un atto di protesta che si unisce alle azioni dal basso, che attraverso i social networks, sono diventate globali oltrepassando censure e barriere. Una Re-azione artistica e performativa che mira a metter in luce una tragica realtà, quella delle sparizioni forzate che ancora oggi affliggono il Messico. Una “Acción Global” per Ayotzinapa che diventa universale grazie all’uso di un linguaggio teatrale, fisico, performativo, emozionale e al cast internazionale composto da attori e danzatori italiani e messicani.

DESAPARECIDOS#43 non è solo una performance ma un progetto aperto. Per questo abbiamo creato l’hashtag #Megalopolisproject43 per tutti quelli che volessero unirsi in maniera attiva al nostro progetto per diffondere in Italia ciò che sta accadendo in Messico e per reagire attraverso l’arte e i nuovi media ad ogni forma di ingiustizia e oppressione nel mondo.

DESAPARECIDOS#43 è anche un atto sincero di ribellione, inneggia alla libertà, di opinione, di espressione e di manifestazione sempre più minacciata in tutto il mondo, lasciando emergere da mucchi di vestiti insanguinati fiori rossi carichi di speranza: “volevano seppellirci ma non sapevano che eravamo semi”.

La performance verrà adattata agli spazi di Garage Zero ed eseguita nella sua versione di 35 minuti

 

DESAPARECIDOS#43 aims to give voice to the dramatic event of the 43 Mexican students who disappeared on the 26th September 2014 in Ayotzinapa.
A strong performance of great emotional impact, an artistic Re-Action to a tragic reality: the enforced disappearances afflicting Mexico. An original dramaturgy in two languages, made not only of words but also of physical actions, sounds, songs and projected images. A production with an international cast of actors and dancers from Italy and Mexico.

 
 

Instabili Vaganti
Compagnia teatrale fondata nel 2004 dalla regista e attrice Anna Dora Dorno e dall’attore Nicola Pianzola, la compagnia si caratterizza per il suo lavoro di ricerca e sperimentazione nel teatro fisico e contemporaneo e per l’internazionalità dei suoi progetti.
Instabili Vaganti opera nella creazione e produzione di spettacoli e performance, nella direzione di progetti, workshop e percorsi di alta formazione nelle arti performative a livello internazionale, svolgendo un continuo lavoro di ricerca sull’arte dell’attore. Dalla sua costituzione ad oggi la compagnia ha affiancato al lavoro di produzione un percorso e pedagogico unico e originale maturando un proprio metodo apprezzato in tutto il mondo. Il fine perseguito è la creazione di un linguaggio innovativo e originale capace di farsi custode della tradizione, acquisendo tecniche performative provenienti da differenti culture, ma anche di spezzarne le regole attraverso la contaminazione artistica e i nuovi linguaggi del contemporaneo. Un teatro totale in cui il performer incarna la capacità evocatrice del fare poetico, affermando la propria centralità fisica ed emotiva, in cui la drammaturgia delle azioni affianca quella delle parole e dialoga con differenti forme artistiche, stili e discipline. Un teatro in cui importanti temi di attualità si esprimono attraverso forme d’arte universali e totalizzanti.
Dal 2010 Instabili Vaganti dirige il LIV Performing Arts Centre e l’International Workshop Festival PerformAzioni.

 

Instabili Vaganti
Founded in 2004 by the director Anna Dora Dorno and the actor Nicola Pianzola, the company focuses on an experimental ongoing research in physical theatre and performing arts.
Instabili Vaganti works worldwide producing performances and directing projects collaborating with international artists, performers, musicians and video makers. The company is continuing research on the actor’s craft, developing a pedagogical work method valued all over the world and requested in many universities and theatre academies.
In the view of the company the performer is one of the most important elements. Their presence is affirmed through their improved physical and vocal abilities, transforming their bodies in an instrument able to communicate with different artistic forms. A total theatre characterized by the organic flow of the action, the original dramaturgy and music, the contamination with new media and visual arts. A poetic work which is able to communicate strong, emotional, impacting messages.
Since 2010 Instabili Vaganti has the artistic direction of the LIV Performing Arts Centre and the International Workshop Festival PerformAzioni

instabilivaganti.com